II WORKSHOP INTERNAZIONALE DI CORPO COMICO E COMMEDIA DELL’ARTE (80 ore)

Diretto da Marco Ziello e José Gabriel Campos

Accenni Storici:

La Commedia dell’Arte è nata in Italia nel XVI secolo, e si è diffusa in tutta l’Europa. Con la Commedia dell’Arte il teatro diventa professionale. Nasce la figura dell’attore. Assistiamo alla comparsa del Teatro Moderno. La rappresentazione non è basata su dei testi scritti ma dei canovacci detti anche scenari, ossia la trama scritta di un'opera drammatica divisa in atti e scene con il completo svolgimento delle azioni, ma prive di dialogo, dove gli attori improvvisano il testo. 

 

Oggigiorno la Commedia dell’Arte è una disciplina forte e imprescindibile per la formazione dell’attore.   

 

Programma:

Il workshop è indirizzato a  attori professionisti, allievi di scuole d'Arte Drammatica e tutti coloro vogliano scoprire una comicità che parta dal corpo e non dalla parola, abbattendo quelle sovrastrutture mentali che non ci permettono di essere liberi nel creare.  Apprendere le tecniche della Commedia dell’Arte fornirà all’attore un bagaglio di conoscenze tecniche sull'uso del gesto, della maschera, dell’improvvisazione e dei tempi comici.

 

Il workshop, che si svolgerà da lunedì 17 luglio a venerdì 28 luglio, sia al mattino che al pomeriggio, è diviso in 5 parti fondamentali:

 

  1. Gioco

  2. Tecnica

  3. Esercitazione

  4. Improvvisazione

  5. Canovaccio


Gioco: per entrare a pieno nello spirito della Commedia, e fare del proprio corpo uno strumento di comicità.

 

Tecnica: si prenderanno in esame le varie posture, i movimenti e i gesti dei Tipi Fissi.

 

Esercitazione: lavorare sulla funzionalità dei caratteri, le situazioni in cui si trovano ad agire e il repertorio di lazzi (giochi comici di un personaggio).

 

 Improvvisazione: Punto cardine fondamentale della Commedia dell’Arte. L’improvvisazione ha un triplice ruolo:

  • Esercitativo: assimilare e rendere sempre più fluida la tecnica.

  • Creativo: Trovare sempre nuove situazioni per portare avanti l’improvvisazione.

  • Attivo: il rapporto con il pubblico e i compagni in scena, azione/reazione, ascolto e comprensione dello spazio scenico.

 

Canovaccio: agli attori sarà data la possibilità di rappresentare in forma di canovaccio gli insegnamenti appresi. 

 

Materie del Workshop:

  • Antropologia del corpo comico

  • Che cos' è la Commedia Dell’ Arte

  • L’uso della maschera e il suo significato

  • Tipi fissi e Caratteri 

  • Funzione dei caratteri

  • Tecnica e gestualità

  • I lazzi

  • Improvvisazione 

  • Canovaccio

 

I PARTE - dal 17 al 21 di luglio (40 ore)

  • II Zanni

  • Innamorati

  • Capitano

  • Vecchi

  • Spettacolo finale

II PARTE - dal 24 al 28 di luglio (40 ore)

  • ​Approfondimento della tecnica: II zanni, innamorati, capitani, vecchi

  • Signora

  • I Zanni

  • Infarinato

  • Servetta

  • Batocio

  • Spettacolo finale 

 

Nota Bene: Ogni partecipante del workshop dovrà munirsi di abbigliamento e scarpe comodi.

 

WORKSHOP

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/4

Al corso tutte le lingue del mondo sono le benvenute, il multilinguismo è una delle caratteristiche della Commedia dell'Arte